< Back

‘Boss in incognito’, secondo appuntamento con Max Giusti

Martedì 15 settembre su Rai2

15/09/2020

Dopo il successo della prima puntata, torna su Rai2, martedì 15 settembre alle 21.20, l’appuntamento con “Boss in Incognito”, docu-reality condotto da Max Giusti. Protagonista della seconda puntata sarà Carlo De Riso, amministratore di Costieragrumi, azienda leader nella produzione di limoni Costa D’Amalfi Igp. La sede dell’azienda si trova a Minori, in Costiera Amalfitana, conta 70 dipendenti e 1.200.000 mq di limoneti. Commercializza annualmente circa 1.400 tonnellate di Limone Costa D’Amalfi I.g.p. su un totale di 4.500 tonnellate di prodotto, per un fatturato di 11.000.000 di euro. Nel corso della puntata, Carlo De Riso incontrerà i propri operai: Gianluca che lo istruirà nel confezionamento dei limoni, Domenico che lo guiderà nella selezione dei limoni ed Elisa che gli spiegherà come avviene la raccolta dei limoni. Ad aiutare il nostro Boss nella sua missione in incognito, Max Giusti, che si dovrà cimentare in più di una mansione. Il conduttore incontrerà Luigi, “il re del limoncello”, e imparerà a produrre il famoso liquore campano, e poi incontrerà il giovane Vincenzo, con il quale trasporta casse e casse di limoni a spalla. In questa nuova stagione infatti, per la prima volta nella storia del programma, anche il conduttore va in incognito e, con un nome di fantasia e nuove sembianze, grazie a un travestimento, in alcune occasioni può dare una mano al boss e sostituirlo nella sua missione.
Le telecamere di “Boss in incognito” arrivano nelle aziende con un pretesto che serve a non far insospettire gli operai: in azienda viene detto che si sta girando “Un lavoro in sette giorni”, un documentario per la Rai che aiuta a ricollocare alcune persone che hanno perso il lavoro a causa del Covid, sottoponendole a un training di una settimana. Solo al termine della settimana, i lavoratori scoprono che sono stati affiancati nelle loro mansioni dal loro boss e, in alcuni casi, da Max Giusti, che svela la sua vera identità. A Max Giusti il compito di accompagnare il pubblico alla scoperta di realtà aziendali italiane d’eccellenza e di narrare l’incontro tra due mondi solitamente separati e distanti, quello dei boss – che decidono di affrontare la sfida di lavorare sotto copertura nella loro azienda, per conoscerla meglio – e quello dei loro lavoratori.

“Boss in incognito” torna in onda in un momento molto particolare: l’emergenza Coronavirus ha messo a dura prova tutto il sistema produttivo italiano, ma il programma è l’occasione per raccontare la resistenza e la rinascita delle nostre aziende e di tutti i lavoratori. “Boss in incognito”, basato sul format Undercover Boss creato da Studio Lambert e licenziato da All3media International Limited, è una produzione di Rai2 in collaborazione con EndemolShine Italy.

Share
Your browser is out-of-date!

Update your browser to view this website correctly. Update my browser now

×