< Back

GF decima settimana: Massimo è un guerriero solitario

22/03/2007

La decima settimana ritorna all’insegna della doppia ambientazione: nella casa sono rimasti Alessandro, Andrea, Francesca, Guendalina, Melita, Milo, Simona, Sonia. Nella discarica, a loro insaputa, Massimo vive una vita solitaria e raccolta. L’ingegnere infatti, approdato durante la diretta di giovedì scorso, dopo un iniziale momento di disorientamento, trova il giusto spirito per affrontare la situazione, trovando piccoli e divertenti escamotage per assicurare la sua “sopravvivenza”.
Nella casa, intanto, regnano momenti e umori altalenanti. Milo, sembra aver accusato il colpo di essere stato nominato. Suscita ilarità il giocoso triangolo che si innesca tra Andrea, Francesca e Sonia. I tre infatti giocano un po’ sulla natura scherzosa del loro rapporto, attribuendo a Francesca il ruolo della fidanzata e a Sonia quello dell’amante, anche se questo non va proprio a genio a Francesca. Qualche nube sulla coppia Alessandro e Melita. I due “piccioncini”, infatti, stanno attraversando una piccola crisi. Ma proprio quando tutto sembra pericolosamente vacillare, trovano la strada della riappacificazione.
Fortunatamente nella casa c’è stato anche spazio per momenti divertenti: i ragazzi hanno inventato giochi, costruendo una versione artigianale di “Pictionary”, hanno realizzato un simpaticissimo modellino di Cashmire, il piccolo cane di Guendalina, con pezzi di bottiglia, piume e colori.
Ciò che ha tenuto davvero impegnati i ragazzi, però, è stata l’iniziativa affidata loro da Grande Fratello in occasione della maratona di solidarietà “La Fabbrica del Sorriso”. I ragazzi infatti hanno decorato tre magliette che verranno messe all’asta sul sito www.ebay.it a partire da giovedì 22 marzo. Il tema di quest’anno è “l’acqua e l’infanzia in Italia e nel mondo”. Gli inquilini, infine, si sono impegnati nella prova settimanale: un percorso a “U”, attorno al quale devono accompagnare, sollevandolo, un pesantissimo pneumatico.

Milo e la crisi. Seppur salvo dalle nomination perché migliore della prova, lo “Shrek”(come lo chiama Guendalina) romano non sembra aver “digerito” di essere stato nominato da persone “insospettabili”. Il vero scontro su questo fronte, avviene soprattutto con Guendalina, con cui si accende una tesissima discussione. Milo infatti la giudica falsa e la accusa di essere snob e insinua inoltre di non essere il solo a pensarla così. Guendalina si difende, dicendo che Milo non fa altro che attaccarla e di non sopportare più i suoi modi aggressivi. Anche Milo si lascia andare a momenti di crisi, arrivando persino a piangere. Il romano si lamenta di non aver ancora ricevuto sorprese e afferma di avere voglia di un segnale dall’esterno. Ma come da copione, dopo la tempesta Milo e Guendalina fanno la pace e lui, come sempre, sottolinea quanto la bionda toscana, per quanto neghi, sia perdutamente cotta di lui…

Massimo il guerriero solitario. L’ingegner Brozzi, convinto di trovarsi in discarica perché temuto fortemente dai compagni, ha subito cercato di rendere il proprio soggiorno “forzato” il più piacevole possibile. Utilizzando gli scarsi mezzi a disposizione, Massimo si è costruito una compagna d’avventura, Priscilla che, come lui stesso ammette “non sarà un capolavoro d’estetica, ma rappresenta comunque una buona amica con cui dare vita a delle divertentissime conversazioni”. Massimo ha anche costruito gli scacchi, giocando su due fronti; le freccette e, addirittura, un “jenga”, un famoso gioco di bastoncini. E tra un monologo e l’altro, ha avuto anche il suo bel da fare con la decorazione della maglietta per “la Fabbrica del Sorriso”! Oltre all’amica Priscilla, Massimo non ha dimenticato di realizzare persino un cane immaginario, “Nettuno”, e per il quale ha addirittura costruito una cuccia. E per finire, il Grande Fratello gli ha chiesto di redigere un diario durante la sua permanenza in discarica. Molto commovente, il momento in cui Massimo decide di scrivere una lettera alla madre.

Il triangolo Andrea-Francesca-Sonia. Andrea, non c’è dubbio, nella casa fa proprio una vita da sultano. Il corteggiamento parallelo di Sonia e Francesca ha funzionato a tal punto da ricevere attenzioni da entrambe le ragazze. E lui, sembra destreggiarsi davvero molto bene. Porta con sé Francesca in suite, perché è “la fidanzata”, spiegando tuttavia a Sonia che, rivestendo lei il ruolo di “amante” non poteva purtroppo portarla. L’idillio però dura poco: venuta a conoscenza di questo &l

Share
Your browser is out-of-date!

Update your browser to view this website correctly. Update my browser now

×