< Back
gruppoCH

‘Celebrity Hunted – Caccia all’uomo’, la prima serie non-fiction italiana Amazon Original arriva il 13 marzo 2020 su Amazon Prime Video, in più di 200 paesi

Un cast sorprendente con Francesco Totti, Fedez e Luis Sal, Claudio Santamaria e Francesca Barra, Costantino della Gherardesca, Diana Del Bufalo e Cristiano Caccamo

12/03/2020

Otto personaggi famosi, un team di esperti e 14 giorni durante i quali le 8 celebrities dovranno con ogni mezzo rendersi invisibili, fuggire dai propri cacciatori e far perdere le loro tracce su tutto il territorio nazionale. Sono questi gli elementi principali di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo, la prima e attesissima serie non-fiction italiana targata Amazon Original prodotta da EndemolShine Italy che dal 13 marzo sarà disponibile, con i primi tre episodi, in Italia e in oltre 200 paesi in esclusiva su Amazon Prime Video. Gli ultimi tre episodi saranno invece disponibili a partire dal 20 marzo sempre su Amazon Prime Video.

 

Celebrity Hunted – Caccia all’uomo è il primo real-life thriller in sei episodi in cui otto star dello sport, del cinema, della tv, del web e della musica devono scappare da un team di “cacciatori” esperti contando solo sul loro intuito e il loro sangue freddo. A loro disposizione solo una carta di credito prepagata con un budget limitato e un cellulare di prima generazione. Abituati a tutti i comfort, a concedersi ai fan con foto e strette di mano, dovranno cambiare radicalmente le loro vite: essere invisibili, sparire dai social, interrompere ogni contatto con il pubblico o con i familiari, se non a loro rischio e pericolo. Ogni mossa falsa, infatti, potrà essere un aiuto per i cacciatori.

 

Gli otto vip in gioco sono il calciatore Francesco Totti, l’artista Fedez, lo YouTuber Luis Sal, l’attore Claudio Santamaria insieme alla giornalista e scrittrice Francesca Barra, il celebre presentatore Costantino della Gherardesca (Pechino Express), e gli attori Diana Del Bufalo (Che Dio ci aiuti, C’era una volta Studio Uno) e Cristiano Caccamo (Questo è il mio paese, Puoi baciare lo sposo).

 

La loro fuga inizierà una mattina all’alba dal centro di Roma, di fronte al Colosseo. Ma subito dopo ognuno di loro prenderà una strada diversa e adotterà strategie differenti per depistare i loro cacciatori. È proprio questo l’obiettivo degli 8 protagonisti di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo: far perdere le proprie tracce e sfuggire agli hunters con ogni mezzo a disposizione: facendo l’autostop, salendo in incognito su treni, pullman turistici, funivie o idrovolanti, per un corsa adrenalinica lunga circa 8.000 km su tutto il territorio nazionale.

 

Dal quartier generale, situato presso la Lanterna di Fuksas a Roma, i “cacciatori” seguiranno ogni movimento dei fuggitivi coordinati da Alfredo Mantici, Ex Capo del Dipartimento Analisi Strategica del Sisde. Insieme a lui, una squadra di esperti tra i più noti analisti e investigatori del settore, ma anche esperti di cyber security, profiler e human tracker provenienti dalle forze dell’ordine e dai servizi segreti militari.

I “cacciatori” potranno utilizzare solo mezzi legali per rintracciare i fuggitivi, come le telecamere di videosorveglianza, sistemi di riconoscimento delle targhe e avranno piena libertà nella richiesta di informazioni.  Il loro compito non si limiterà a individuare dove si nascondono i fuggitivi ma, per poterli catturare definitivamente ed eliminarli dal gioco, dovranno riuscire a “toccarli” fisicamente. Per questo verranno supportati, sul campo, da alcuni “hunters on the road” che dovranno seguire le indicazioni che riceveranno dal quartier generale e cercare di “catturare” i fuggitivi in un vero e proprio corpo a corpo.

 

48 ore prima dello scadere dell’ultimo giorno di fuga, i concorrenti ancora in gioco riceveranno la comunicazione del “punto di estrazione”, che potrà essere localizzato in qualsiasi parte d’Italia. Gli hunters non riceveranno questa informazione. I fuggitivi che riusciranno a raggiungere l’“extraction point”, senza essere catturati, si aggiudicheranno la vittoria e il montepremi, da devolvere in beneficenza a un ente a loro scelta.

 

Intuito, strategia, capacità logiche e tanto sangue freddo saranno le “armi” più importanti a disposizione degli 8 protagonisti per sfuggire alla caccia serrata, mantenere l’anonimato e proseguire la loro fuga il più a lungo possibile.

 

Dal 20 marzo Celebrity Hunted – Caccia all’uomo è anche un fumetto disponibile in tutte le edicole. Un albo speciale ideato e scritto da Mario Gomboli  di Astorina e illustrato dallo storico disegnatore Enzo Facciolo.  Sedici pagine a fumetti dove le storie delle 8 celebrities, vengono “disturbate” dal re del terrore Diabolik che, accompagnato da Eva Kant, si confonde tra i fuggitivi.

 

Il format Hunted è stato originariamente creato in UK da ShineTV, parte del Gruppo EndemolShine, e questo accordo segna l’ottavo adattamento per il formato in tutto il mondo.

 

Celebrity Hunted – Caccia all’uomo:

Showrunner, Stefania Rosatto.

Scritto da Cristina Limon e Roberto Petrucci con Roberto Avvignano, Livia Barattini, Domenico Brandellero, Emiliano Ereddia, Francesca Mazzantini, Francesca Picozza, Carmine Andreano, Paola Arrighi, Raffaele Bleve, Marco Guizzi.

Regia di Alessio Pollacci.

Produttore esecutivo, Paolo Urbani.

 

Basato su Celebrity Hunted format creato da Shine TV Ltd e licenziato da Endemol Shine IP BV.

 

 

 

 

 

CAST

 

Francesco Totti: noto anche come Il Capitano, Francesco Totti è un’icona del calcio italiano e considerato uno dei migliori calciatori di tutti i tempi. Per tutta la sua carriera, dal 1989 al 2017, Totti ha giocato nella Roma e ha vinto un campionato di Serie A, due Coppe Italia, due Supercoppe Italiane, il Campionato europeo con la Nazionale Under 21 nel 1996, e il Campionato del Mondo con la nazionale italiana nel 2006. Nello stesso anno è stato nominato Cavaliere della Repubblica italiana e ha ricevuto il Collare d’oro al Merito Sportivo del C.O.N.I. Ha anche vinto ben undici Oscar del Calcio assegnati dall’Associazione Italiana Calciatori, la Golden Shoe europea nel 2007 e nel 2010 il Golden Foot. È Ambasciatore Unicef e, in seguito al suo ritiro nel 2017, Totti è stato insignito del Player’s Career Award e del UEFA President’s Award. La sua, sarà una fuga solitaria in Celebrity Hunted – Caccia all’uomo.

Fedez e Luis Sal: amici nella vita, Fedez e Luis sono ora alleati strateghi in questa avventura. Fedez è un artista ed è stato uno dei giudici del talent show X-Factor Italia. Nel 2011, con soli 500 Euro, ha registrato il primo album autoprodotto, Penisola che non c’è, prima di realizzare il suo primo singolo con un’etichetta, Si scrive schiavitù si legge libertà, nel 2013, inserita poi nell’album, Sig. Brainwash – L’arte di accontentare(Sony Music). Nel 2014 pubblica il suo quarto album, Pop-Hoolista, che include duetti con Malika Ayane, Francesca Michielin, Noemi, Elisa e J-Ax. Nel 2017 pubblica Comunisti col rolex, scritto con J-Ax, disco più venduto di quell’anno. Il progetto si è concluso con l’evento La Finale che l’ha reso il più giovane artista italiano a essersi esibito a San Siro. In tutta la sua carriera, tra album e singoli, ha ottenuto 56 dischi di platino. Luis Sal, è un creativo, videomaker, grafico e cantante. Dopo la laurea a pieni voti in economia nel 2016, apre l’anno successivo il suo canale YouTube ottenendo un successo straordinario, tanto da registrare attualmente 1.3 milioni di seguaci. Ad oggi, in questo ambito, è uno dei creatori più stimati in Italia grazie alla genialità dei suoi video brevi e semplici e alla forza delle sue opere. Ha collaborato con le più importanti aziende italiane e internazionali nella creazione di contenuti e, nel 2018, è uscito il suo primo libro Ciao, mi chiamo Luis best seller su Amazon Italia.

 

Claudio Santamaria e Francesca Barra: marito e moglie, diventano ora un team per Celebrity Hunted – Caccia all’uomo. Claudio Santamaria è uno degli attori più apprezzati del panorama cinematografico italiano. La sua grande occasione arriva nel 2001 quando viene scelto da Gabriele Muccino per L’ultimo bacio.  Negli anni lavora con grandi registi come Marco Risi, Bernardo Bertolucci, Ermanno Olmi, Nanni Moretti, Michele Placido, Gabriele Salvatores. Nel 2016, vince il David di Donatello come Miglior Attore Protagonista per il film Lo chiamavano Jeeg Robot diretto da Gabriele Mainetti. Francesca Barra è una giornalista, scrittrice, conduttrice televisiva e radiofonica e mamma di tre figli. Nel corso della sua carriera si è occupata, tra le altre cose, di inchieste di mafia e ha partecipato e condotto trasmissioni sulle più importanti reti TV nazionali tra cui Rai, Mediaset, Sky e La7. Autrice di diversi libri, è uscito da poco il suo ultimo lavoro, “La giostra delle anime” (ed. Mondadori), scritto con il marito Claudio Santamaria.

 

Costantino della Gherardesca: conduttore televisivo, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e opinionista italiano, Costantino, si è laureato in filosofia al King’s College di Londra prima di debuttare in tv nel 2001 in Chiambretti c’è e iniziare successivamente la sua carriera televisiva in qualità di conduttore di programmi TV di successo come Pechino Express, Boss in incognito, The Voice of Italy e Secondo Costa. Come giornalista ha collaborato con diverse testate tra cui Vanity Fair, Rolling Stones e Vice. Discendente di una famiglia aristocratica toscana, Costantino fuggirà da solo dai cacciatori di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo.

Diana Del Bufalo e Cristiano Caccamo: grandi amici anche nella vita, saranno un team in Celebrity Hunted – Caccia all’uomo. Diana Del Bufalo è un’attrice italiana che ha recitato in numerose serie TV come Che Dio ci aiuti C’era una volta Studio Uno. La sua carriera ha avuto inizio nel 2010, quando ha preso parte come cantante al talent show Amici di Maria De Filippi prima di diventare una tra le più popolari star del web in Italia. Ha anche presentato numerosi programmi come Colorado, Panariello sotto l’albero edEnjoy. Nel 2011 esordisce al cinema nel film Matrimonio a Parigi e in questi anni ha preso parte, tra gli altri, ai film Puoi baciare lo sposo, Dieci giorni senza mamma e 7 ore per farti innamorare. Cristiano Caccamo è un attore italiano che ha debuttato al cinema nel 2014 con il film Cenere e in tv con la serie italiana Questo è il mio paese nel 2015, anno in cui è anche nella serie tv Il Paradiso delle Signore. Nel 2017 entra nel cast di Che Dio ci aiuti – dove torna anche nella quinta stagione – e nel 2018 nella serie tv di grandissimo successo Don Matteo. Nello stesso anno torna al cinema da protagonista con il film Puoi baciare lo sposo. Nel 2019 partecipa al cortometraggio di Matteo Garrone Entering Red per Campari. Nel 2020 sarà protagonista del film Sotto il sole di Riccione per Netflix.

 

 

Celebrity Hunted – Caccia all’uomo andrà ad arricchire le migliaia di show e film già presenti nel catalogo di Prime Video, servizio disponibile senza costi aggiuntivi per i clienti Amazon Prime, che include le serie Amazon Original Tom Clancy’s Jack Ryan, Good Omens, The Grand Tour, Homecoming e La fantastica signora Maisel.

I clienti Prime potranno guardare tutti gli episodi di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo ovunque e in qualsiasi momento sull’app di Prime Video per smart TV, dispositivi mobili, Fire TV, Fire TV stick, Fire tablet, Apple TV, Chromecast o in streaming online. Dall’app di Prime Video, i clienti Prime potranno anche scaricare gli episodi sui dispositivi mobili per guardarli offline ovunque si trovino senza costi aggiuntivi. Prime Video è disponibile in Italia con l’abbonamento a Prime a soli 36 euro all’anno. I nuovi clienti possono avere ulteriori informazioni su www.primevideo.com, per poter registrarsi e usufruire del periodo gratuito di 30 giorni.

 

 

 

 

CACCIATORI/HUNTERS

 

Nel quartier generale situato presso La Lanterna di Fuksas un gruppo di esperti di sicurezza e criminologia chiamati “Hunters” studiano i movimenti delle “Celebrities” per catturarli, giocando soprattutto di astuzia perché, come afferma Alfredo Mantici, Ex Capo del Dipartimento Analisi Strategica del Sisde e coordinatore degli Hunters: “Un buon processo di caccia ai fuggitivi nasce dalla testa, si appoggia ai muscoli e usufruisce della tecnologia. Non è tutta tecnologia, non è tutto muscolo, ma nasce dalla testa”.

 

Hunters, headquarter:

 

  • Alfredo Mantici – Ex Capo del Dipartimento Analisi del SISDE
  • Carlo Biffani – Esperto di sicurezza, intelligence e terrorismo. Ex Ufficiale Paracadutista della Brigata Folgore
  • Simone Barbato – Psicologo clinico e digitale
  • Chiara Camerani – Psicologa e Criminologa
  • Vito D’Andreano – Ex Vice Questore della Polizia Francese
  • Kofi Danquah – Studente in Scienze comportamentali
  • Lorenzo Faletra – Hacker Etico
  • Fortunato Lodari – Hacker Etico
  • Sabrina Magris – Psicologa Investigativa
  • Giuseppe Monforte – Ex Ispettore Superiore della Polizia di Stato
  • Luigi Onorato – Ex Sostituto Commissario della Polizia di Stato
  • Giulia Perrone – Giurista Criminologa
  • Giulia Michelle Stabile – Studentessa in Criminologia

 

Hunters on the road

  • Barbara Gaggiotti – investigatrice privata
  • Klara Murnau – investigatrice privata e capo detective di una società internazionale di investigazioni
  • Luca Rinaldi – giornalista investigativo
  • Stefano Ruaro – ex Paracadutista d’assalto e Collaboratore dell’Intelligence
  • Simona e Valentina Tarricone – investigatrici private, titolari di un’agenzia investigativa femminile
  • Giuseppe Tiralongo – investigatore privato

 

ALFREDO MANTICI

Ex Capo del Dipartimento Analisi del Sisde

 

Dopo la laurea in medicina ha frequentato l’Accademia Navale di Livorno come Allievo Ufficiale di Marina, Arma nella quale ha prestato servizio nel biennio ’76-’77, per poi entrare, nel 1979, al SISDE dove ha ricoperto vari ruoli. Ha lavorato infatti presso la Divisione Analisi e Documentazione, inizialmente come Direttore della Sezione Analisi e Studi e poi come Vicedirettore e Direttore della Divisione stessa. E’ stato anche Vicedirettore della Divisione Relazioni Estere. Ha diretto le Divisioni Contro-Minaccia Diversificata e Contro-Minaccia Economica e Industriale dal 1997 al 2000, quando è stato nominato a capo della Scuola di addestramento del Servizio. Nel 2002 è stato nominato Capo del Dipartimento Analisi Strategica e dal 2004 al 2007 ha ricoperto anche l’incarico di Direttore responsabile della rivista del Servizio, “Gnosis”. Nel 2008 è stato chiamato alla Presidenza del Consiglio come Consigliere e segretario tecnico della Commissione Alto Isolamento che si occupa di rischio bioterrorismo ed emergenze epidemiche, incarico che ha lasciato nell’ottobre successivo per la nomina a Direttore Generale dell’Ufficio Rischi Antropici del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Dal 2009 al 2010 è stato membro del Comitato Nazionale per le Biotecnologie e il Bioterrorismo nella Presidenza del Consiglio. Svolge attività di docenza presso l’Università della Calabria e presso la “Link Campus University” di Roma. È Direttore Analisi del “magazine” online “Oltrefrontiera news”. Nel 2010 -2011 è stato Vice Capo di Gabinetto al Comune di Roma. Dal 2012 al 2017 è stato Direttore editoriale di “Lookout news”.

 

Numeri di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo

510 ore di girato

94 persone, la troupe impegnata sul programma

18 operatori impegnati sul set

 

20 telecamere

20 Go pro

15 droni

2 Elicotteri con telecamere Wescam

1 telecamera sull’idrovolante

 

Mezzi di trasporto utilizzati dai fuggitivi durante la fuga

 

23 automobili

1 furgoncino da fiorista

1 carro funebre

3 barche

2 pullman

1 carro

1 idrovolante

1 furgone

3 treni

1 funivia

2 moto

 

Curiosità dal mondo

 

 

  • Nella seconda edizione di Celebrity Hunted UK, uno dei partecipanti, Johnny Mercer, ex ufficiale dell’esercito, veterano in Afghanistan e MP per il partito Conservatore, durante la sua fuga è riuscito a eludere i cacciatori e, grazie all’aiuto della moglie, ha partecipato a una seduta della Camera dei Comuni durante un’importante votazione su Brexit. I cacciatori hanno visto in diretta la votazione, ma non sono riusciti a catturarlo neanche quando ha lasciato il Parlamento.

 

  • Nella terza edizione di Celebrity Hunted UK, tra i partecipanti c’era Stanley Johnson, padre del primo ministro Boris Johnson ed ex politico conservatore. Ha giocato in coppia con Georgia Toffolo, una famosa star dei reality inglesi, con cui aveva stretto amicizia durante le riprese di un altro show.

 

  • Nelle due edizioni francesi di Hunted – versione del format con le persone comuni -, solo un fuggitivo è riuscito a scampare alla cattura. Si tratta di Jean Philippe, pompiere di Marsiglia, concorrente della prima edizione, che ha concluso la fuga senza essere catturato. Nella seconda stagione, invece, gli ultimi due fuggitivi rimasti in gara, Victor e Sky, sono stati catturati in prossimità dell’extraction point.

 

  • In Olanda, nella terza edizione di Hunted, c’è stato un finale tanto rocambolesco quanto spettacolare. La coppia di fuggitivi rimasta in gioco, per eludere gli hunters in prossimità dell’extraction point, ha organizzato una sorta di flash mob chiedendo aiuto a parenti e amici attraverso il passaparola. L’obiettivo era raggiungere un gommone in mezzo al mare. All’ora convenuta, i complici dei fuggitivi sono arrivati all’extraction point, tutti vestiti allo stesso modo, e sono riusciti a ostacolare i cacciatori. I due fuggitivi sono riusciti così a dileguarsi e a raggiungere il gommone.
Share
Your browser is out-of-date!

Update your browser to view this website correctly. Update my browser now

×